Quella di Cork è una storia travagliata quando si parla di squadre di calcio. Varie entità hanno assaporato il successo e cessato l’attività nel corso degli anni e un obiettivo chiave per Foras è stato quello di trovare un modo per aiutare a mantenere il club di calcio della contea sostenibile.

Le proposte originali includevano centri di formazione o la creazione di un’attività da affittare al club o concedere in leasing per una tassa nominale con l’obiettivo finale che è stato sempre quello di ottenere una partecipazione nel club nel futuro. Diversi mesi dopo aver iniziato a preparare le carte e organizzare la fondazione, ‘Friends of the Rebel Army Society Ltd'(FORAS) era pronto per un lancio ufficiale, il Cork City Football Club è andato in amministrazione controllata.

La crisi ha fatto sì che centinaia di persone si sono unite alla cooperativa in pochi giorni e la fondazione ha giocato un ruolo chiave nell’aiutare CCFC a sopravvivere al processo. Non passò molto tempo prima che ulteriori problemi cominciarono ad emergere con il nuovo proprietario e il Foras è stato rapidamente costretto a tornare sulla decisione di essere coinvolto direttamente con il club – in particolare nelle notti-partita.

I rapporti deteriorati hanno portato Foras ad un incontro con i funzionari FAI e hanno deciso di richiedere l’applicazione della licenza Prima Divisione per la stagione successiva (2011). Programmazione vitale per il Cork City Football Club che è stato pieno di difficoltà finanziarie per tutto il 2010 e fu di nuovo minacciato con la possibilità di liquidazione. Foras faceva parte di un tentativo di acquisizione CCFC – insieme a due imprenditori locali – ma quando il club non è riuscito a ottenere qualsiasi licenza per il 2011, era giunto il momento di andare da soli.

Il supporters trust ha creato un nuovo club di calcio e squadra in meno di due settimane e sono scesi in campo per la loro prima partita di campionato a Derry come Cork City Foras Co-op (FC), completata con alcuni sponsor di alto profilo dell’ampia comunità. Da allora si è riguadagnato il nome Cork City Football Club dai liquidatori e ora gioca con tale denominazione in Airtricity League. La comunità è cresciuta sempre più forte nel corso dei tre anni di esistenza del Foras ,tifosi e membri del trust costituiscono la maggioranza dei volontari che contribuisce alle attività svolte in occasione delle notti-partita, raccolta fondi e gli eventi della comunità.

L’idea di possedere la tua squadra di calcio è ancora relativamente nuova nel calcio irlandese e il successo del Foras nel sollevare la squadra di calcio dalle difficoltà ha portato un buon riscontro nella massa dei supporters e un incoraggiamento per la città e la contea. La sfida è ora quella di rendere il club sostenibile e il messaggio mandato all’esterno è che Cork City FC farà il suo lavoro correttamente, per l’esecuzione delle operazioni finanziarie su una base etica e morale e, soprattutto, per diventare parte integrante della la comunità sportiva a Cork.

(Tradotta e adatta da: http://stories.coop/stories/written/friends-rebel-army-society-ltd)

From liquidation to Europe in 5 years – this is the incredible story of how the supporters of Cork City helped save the club and bought them back from the brink of extinction. Via COPA90

Articoli Correlati

The Story of South Bronx United – Video –
Wanderers, el fútbol del pueblo: El Fútbol Popular 2019/20 – Podcast –
What is the Fit & Proper Persons Test (& Does it Work)? Via Tifo Football – Video
Contattaci e segnala la tua storia

Lascia un Commento