Heart of Midlothian FC, la Foundation of Hearts assumerà la proprietà del club ad Aprile. Completato il rimborso del prestito per finalizzare l’operazione

La Foundation of Hearts(FOH), associazione di tifosi dell’Heart of Midlothian FC, ha annunciato il completamento del rimborso del prestito erogato nel 2014 dall’attuale azionista di maggioranza e presidente del club, Ann Budge, con cui, assieme ai tifosi, è stato salvato il club nel 2014 iniziando un percorso comune per traghettare la società nelle mani della propria comunità.

Con il versamento dell’ultima tranche da 2,5 milioni di sterline il contributo dei tifosi nelle sorti del club ammonta a quasi 10 milioni, 3 dei quali destinati al riammodernamento di parte del Tynecastle Park(Video). Per i passaggi formali del 75,1% delle quote alla FOH bisognerà ora attendere Aprile quando verrà ufficializzata la conclusione della storica operazione di passaggio ai tifosi, che si va ad aggiungere alla realtà del Motherwell FC, il primo Community Club della storia della massima divisione nazionale scozzese.

L’Heart of Midlothian nel 2011 entrò in una fase di dissesto economico a seguito della procedura di liquidazione e successivo fallimento dei due istituti di credito, Ūkio bankas e UBIG, allora azionisti di maggioranza del club, controllati dal lituano Vladimir Romanov che rilevò il club nel 2004, culminata nel 2013 nell’amministrazione controllata.

Da allora i tifosi hanno svolto un ruolo centrale nel salvataggio dal possibile fallimento e nel rilancio della società, dapprima, nel corso dell’amministrazione controllata, sottoscrivendo oltre 10.000 abbonamenti pluriennali, conferendo le risorse economiche per completare la stagione 2013/14, terminata con la retrocessione per la penalizzazione di 15 punti comminati per l’ingresso in amministrazione controllata, quindi attraverso la Foundation of Hearts, che ha raccolto piccole donazioni e allestito uno schema di contribuzione mensile(direct debits), acquisendo il club per poi condurlo su un sentiero di risanamento delle posizioni debitorie attraverso un CVA(Company Voluntary Arrangement) per l‘abbattimento del debito.

Nella stagione 2014/15, in virtù di un prestito alla società di 2,5 milioni, il club è passato sotto il controllo della Bidco 1874, consorzio condotto da Ann Budge, che ha traghettato la società consentendo al collettivo di tifosi di raccogliere le risorse economiche per completare il passaggio e garantire sostenibilità economica nel medio lungo periodo.

Una volta completata l’acquisizione la Foundation of Hearts, che conta oltre 8000 associati, avrà l’ultima parola sul destino di quattro aspetti chiave del club: lo stadio, nome e stemma, e la presenza della FOH blindata all’interno della compagine azionaria della società. Per la cessione dello stadio, il cambio di denominazione e colori sociali la decisione finale sarà sempre dell’associazione che dovrà mettere ai voti le proposte con i propri membri, mentre per la cessione delle quote dei tifosi e l’uscita dalla società sarà necessario almeno il 90% dei voti.

La struttura sarà così congegnata con lo scopo di evitare situazioni che, come nel 2013(qui dettagli), espongano a rischi l’esistenza del club.

The Foundation is absolutely delighted to confirm that we have now paid over the final instalment to Ann Budge’s BidCo for the loan payment made back in 2014 to save the club. This is another hugely significant step along the road towards fan ownership of Heart of Midlothian.

The next stage will see the transfer of BidCo’s majority shareholding of the club to the Foundation. The timing of this historic handover is to be announced shortly but is likely to be around the end of April.

Articoli Correlati

Soccerex Football Finance 100 edizione 2020- Doc –
Swindon Town FC, club e tifosi vicini all’acquisto dello stadio Country Ground
MyROMA – Festa del Papà Romanista 2020 – In collaborazione con AS ROMA
Contattaci e segnala la tua storia

Lascia un Commento