Fan engagement – Partecipazione attiva e costruttiva: Forme di relazione e dialogo tra club e tifosi

Le forme di coinvolgimento attivo dei tifosi nel club di calcio possono essere realizzate a diversi livelli di intensità, con piani graduali di applicazione, e possono essere poste in essere dalle associazioni di tifosi operando congiuntamente con il club di riferimento instaurando un rapporto di dialogo sia formale che informale.

Riuscire a creare una interazione positiva tra club e associazione di tifosi può generare vantaggi reciproci e consentire lo sviluppo di una relazione più stretta con la comunità di riferimento, andando a creare sinergie di scopo attraverso la valorizzazione dell’impatto sociale del calcio e il ruolo centrale che può avere il club locale nel veicolarne gli effetti positivi.

Sebbene lo scopo associativo finale dei Supporters’ Trust sia quello di possedere una quota significativa del capitale sociale, di entità tale da poter esercitare un reale ‘potere’ di controllo e la facoltà di selezionare rappresentanti dei tifosi nel Consiglio di amministrazione/direzione della società sportiva, la fanbase può sviluppare forme intermedie di relazione/fanengagement cooperando su aree di interesse comune.

Tale forme di collaborazione e confronto possono essere propedeutiche all’evoluzione dei rapporti delle parti, gettando le basi per un’evoluzione nel tempo, e anticamera di un effettivo coinvolgimento dei tifosi nella proprietà del club. Instaurando dei programmi di lavoro comune sia club che tifosi possono nel tempo raffinare e rendere maggiormente efficaci le rispettive strategie di coinvolgimento attivo.

Non necessariamente quindi il Supporters’ Trust deve detenere quote per essere incisivo nei confronti della propria società sportiva, ma ampliando la propria attività e rappresentatività può accreditarsi come interlocutore privilegiato con il club e svolgere il ruolo di portavoce delle istanze della tifoseria proponendo soluzioni condivise per migliorare tutti gli aspetti che riguardano le relazioni con i tifosi: governance, matchday, ticketing, attività sociali, marketing, sicurezza, relazioni con la comunità di riferimento.

Per condurre un percorso di ‘dialogo strutturato’ con il proprio club esistono diversi strumenti e metodologie che sono emersi soprattutto nel contesto anglosassone dove negli ultimi anni, grazie ad un percorso condiviso tifosi, club, federazioni e politica, sono state elaborate delle indicazioni per sviluppare nuovi programmi di fanengagement divenuti di fatto obbligatori grazie alle nuove regole elaborate dalle federazioni. Strumenti spesso intercambiabili e complementari adattabili a diversi contesti che forniscono una base di confronto strutturato e periodico con il club.

Club e Tifosi >>

Articoli Correlati

Sogno Cavese & Cava United FC: Dieci anni dopo
Costruire partecipazione attraverso un’associazione di tifosi
Alle origini del modello tedesco: dall’associazionismo al 50+1
Contattaci e segnala la tua storia

Lascia un Commento